21 giu 2012

Sfacciatamente LUSSO



Se ci si trovasse faccia a faccia con il genio della lampada, un desiderio sarebbe di certo speso da chiunque per esaudire la propria brama di ricchezza. Solitamente i discorsi quotidiani vertono verso l'esaltazione di valori diversi, come quello della salute, ponendo l'attenzione sul fatto che i beni materiali sono futili e inutili. Certo. Sotto sotto però quei tre desideri ad averceli, farebbero tanto comodo... 

L'ambire ad uno stile di vita privilegiato, verso l'acquisto di prodotti o oggetti di alta gamma e all'ultima moda, resta sempre relegato in un angolino della mente. Eppure mentre noi comuni consumatori ci affanniamo cercando di ottenere il massimo risultato combinando al meglio qualità, risparmio, varietà e tempo, il mercato del lusso continua a crescere.

Mercato per pochi, dove tutto quello che rientra in questo mondo si trasforma in status symbol. Ogni oggetto rappresenta una sorta di conquista a dimostrazione della posizione sociale raggiunta.

Gli anni 80 ne hanno visto il boom. Ma dopo la democratizzazione degli anni 90 e il consolidamento del mercato del 2000, ora stiamo assistendo ad una polarizzazione dei consumi dove il lusso torna ad essere il segmento vincente. Se l'abbigliamento si trova a scontrarsi con i brand del Fast Fashion che riescono a soddisfare un'ampia gamma di consumatori, gli accessori si confermano vincenti sia per quanto riguarda gioielleria e orologi che pelletteria e calzature.

“Ancora una volta si conferma la tenuta del nostro settore, pur in un momento così difficile per l’economia e per la società italiana” sostiene Santo Versace, Presidente di Fondazione Altagamma. “Le imprese italiane hanno un ruolo da protagonisti, riescono ad imporsi con la qualità dei prodotti e con modelli di business innovativi e vincenti". E le aziende in questione non sono solo da confinare al fashion system. Abbracciano ogni ambito della vita: cibi rari, vini prelibati, imbarcazioni o auto di prestigio, abitazioni privilegiate, opere d'arte, frequentazione di ambienti o località esclusive... Se siete interessati a restare costantemente aggiornati e volete sapere tutto ma proprio tutto sul pianeta più ricco che c'è, Luxgallery è la risposta.

Chi può: spenda. Pare infatti che Giappone, Spagna e Italia siano i paesi con la crescita più lenta, in un mercato che vale la modica cifra di 200 milioni di euro.

Chi non può: che osservi, prenda idee, le elabori, le faccia proprie. Qualcosa di utile che fa bene. In fondo sognare è gratis.





12 commenti:

  1. Sognare è gratis ma non è la stessa cosa di avere la cosa che si sogna!!! :-)

    WhiteCloset

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che piattume se potessimo avere tutto e non avessimo nulla da desiderare...

      Elimina
  2. Mi piace molto il tuo blog, ha una grafica accattivante e un punto di vista diverso sul fashion system.
    Grazie del commento sul mio blog, ti seguo volentieri, spero ricambierai!!
    Anto
    www.modeizzando.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. E stessa cosa non si può dire della Cina. Se vuoi leggi ciò che avevo scritto un mesetto fa ;-)
    http://www.theglossymag.com/2012/05/fashion-report-la-cina-e-vicina.html
    Bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ovviamente non ho potuto che commentare!! :)

      Elimina
  4. Carinissimo il tuo blog!
    Ti seguo! Spero ricambierai, un bacio

    http://socoollateral.blogspot.it/

    RispondiElimina
  5. bellissimo il tuo blog ora curioso un pochino!
    ho iniziato a seguirti... spero ricambierai anche tu!
    Grazie per il commento!
    Kiss Cris

    RispondiElimina
  6. per chi ama sognare è il miglior sito!!!

    NEW OUTFIT POST
    www.cheapandglamour.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evviva niente captcha!!! Evviva sono felice :)

      Elimina
  7. Thanks for commenting ,great post

    xo
    http://nomambojambo.blogspot.com/

    RispondiElimina
  8. quasi non sembrava lo stesso...... già sai!!
    ADORO!!!!
    Vale

    RispondiElimina